Domanda di contributo integrativo al canone di locazione (contributo affitto) 2021

Servizio per presentare la domanda di contributo integrativo al canone di locazione (contributo affitto), disponibile per nuclei familiari aventi un indicatore Icef pari o inferiore a 0,2100.

La domanda va presentata esclusivamente mediante l'utilizzo dello Sportello online, da PC o smartphone.

Approfondimenti

Cos'è

Le norme provinciali in materia di politica della casa (12) prevedono vari strumenti a sostegno delle famiglie, tra cui in particolare la concessione di un contributo sul canone di locazione (contributo affitto) e la locazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Il Comune di Trento ha predisposto un modulo unitario per entrambe le domande, di contributo e locazione, per semplificare la compilazione.

Il contributo affitto può essere concesso a nuclei familiari con indicatore Icef edilizia pubblica pari o inferiore al valore di 0,2100, che abbiano regolare contratto di locazione sul libero mercato per l’alloggio di residenza (3). Il contributo non è cumulabile con la quota b) del Reddito di cittadinanza (4).

La domanda di contributo, così come quella di locazione di alloggio di edilizia pubblica, si presenta a cadenza annuale: per il 2021 il periodo di apertura delle domande va dal 1 luglio al 30 novembre 2021.

A chi si rivolge

Cittadini

  • italiani o di altro Stato appartenente all’Unione europea
  • cittadini extracomunitari in possesso di:
    • permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo
    • permesso di soggiorno e iscrizione nelle liste dei Centri per l’impiego o esercizio di regolare attività di lavoro subordinato o autonomo con iscrizione alla Camera di commercio.
Chi può fare domanda

 

Chi, al momento della presentazione della domanda, è in possesso dei seguenti requisiti: 

  • attestazione ICEF EDILIZIA PUBBLICA anno 2021 pari o inferiore a 0,2100 
  • residenza anagrafica da almeno 3 anni in un comune della Provincia autonoma di Trento (in via continuativa e senza interruzioni)
  • residenza decennale in Italia di cui gli ultimi 2 anni in via continuativa; ad oggi, la domanda può essere comunque presentata anche in assenza di tale requisito *
  • assenza di titolarità di un diritto di proprietà, usufrutto o abitazione su un alloggio adeguato nel triennio precedente alla data di presentazione delle domande
  • titolarità, in capo al nucleo familiare del richiedente, di un contratto di locazione per l’alloggio di residenza.

* Attenzione: Il dettaglio delle precise condizioni di questo requisito (anche in riferimento all'attuale quadro normativo e giurisprudenziale) è consultabile nell'avviso.

 

Cosa serve

Il modulo da compilare è unitario per entrambe le domande di locazione alloggio pubblico e contributo integrativo all’affitto. Nella parte iniziale del modulo viene chiesto di specificare quale domanda si intende presentare (una o entrambe). Il modulo comprende quindi una prima parte comune ad entrambe le domande e due parti specifiche, una per la locazione ed una per il contributo.

Per presentare la domanda occorre essere in possesso di:

  • attestazione ICEF EDILIZIA PUBBLICA anno 2021 pari o inferiore a 0,2100. Nel modulo va indicato il valore ICEF e il numero ID DOMANDA entrambi riportati nell’attestazione. I Caf accreditati dove richiedere tale attestazione sono disponibili sul sito https://icef.provincia.tn.it 
  • una/due marca/e da bollo da euro 16,00 da acquistare prima  della presentazione dell'istanza a seconda che si voglia presentare solamente domanda di locazione o anche di contributo
  • eventuale certificato/i di invalidità (si ricorda di consegnare solo la copia del certificato priva della diagnosi)
  • copia del contratto di locazione e della documentazione relativa alla sua regolare registrazione.

L'intero processo viene gestito dal sistema. E' necessario essere in possesso della documentazione sopra citata da allegare in PDF/A  o JPG e di una/due marca/e da bollo di cui verrà richiesto il codice identificativo   all'interno del Modulo. La marca da bollo deve essere annullata e conservata in quanto potrà essere richiesta al momento della concessione del beneficio.

Autenticazione

L'accesso ai servizi online della pubblica amministrazione è possibile tramite:
-SPID (sempre garantito)
-CNS / CRS / CPS (verranno dismesse gradualmente)
-Carta di Identità Elettronica (CIE) (prossimamente)

Per poter continuare ad utilizzare i servizi online ti consigliamo di attivare SPID. Scopri come ottenerlo direttamente in Comune e come accedere ai servizi online  .

Come si fa

La domanda può essere presentata esclusivamente mediante l'utilizzo dello Sportello online:

1. Acquista una/due marca/e da bollo prima della presentazione dell'istanza a seconda che si voglia presentare solamente domanda di locazione o anche di contributo
2. Compila la pratica online accedendo allo Sportello online tramite Spid o tessera sanitaria (Cps/Cns) attivata

-Clicca su "Domanda di contributo integrativo al canone di locazione (contributo affitto)" (nella sezione "Servizi" qui sotto)

-Clicca sul pulsante "Presentazione telematica"
-Si aprirà il modulo online per la presentazione della domanda

-Compila la domanda: 
1. recupera in automatico i tuoi dati anagrafici cliccando sull'icona dell'omino accanto al campo "Il sottoscritto/La sottoscritta"  
2. inserisci tutti i campi obbligatori (contrassegnati dal colore arancione)
3. seleziona le voci più opportune per le scelte multiple proposte
4. salva la domanda
-Se la domanda è completa sarai portato/a alla pagina di completamento e invio della domanda

-Allega eventuali allegati (che in caso ti verranno espressamente richiesti) in formato PDF/A o jpg

-Clicca sul pulsante "Invia la domanda"
 

È possibile chiedere un appuntamento per l'assistenza telefonica alla compilazione della domanda ai numeri 0461/884053 – 0461/884055 – 0461 /884046 nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì dalle 8.30 alle 12.30, giovedì dalle 8 alle 16, venerdì dalle 8.30 alle 12.

Procedure collegate all'esito

1. A seguito del periodo di raccolta delle domande, verrà comunicato il punteggio del richiedente all’indirizzo email indicato in sede di presentazione della domanda.
2. La graduatoria definitiva ha validità di un anno e verrà approvata entro il primo quadrimestre 2022 e produrrà effetto dal giorno successivo alla pubblicazione, che vale ai fini di notifica.
3. Entro il mese di giugno 2022 verrà approvata la determina di concessione del contributo, che verrà erogato con riferimento alle successive 12 mensilità.

In caso di finanziamento della domanda di contributo, all’utente verrà richiesto di:

  • consegnare la documentazione relativa al pagamento delle mensilità di affitto di luglio e agosto
  • comunicare l’Iban dell'intestatario della domanda per il versamento del contributo
  • comunicare l'importo della quota b) del Reddito di cittadinanza percepito, ai fini del calcolo del contributo netto spettante.

L'Amministrazione si riserva di effettuare controlli a campione del pagamento delle mensilità di affitto dei mesi successivi.

Il pagamento delle mensilità viene di norma effettuato al termine del mese successivo a quello di competenza (ad esempio il pagamento del mese luglio avviene di norma alla fine di agosto).

Costi e Vincoli

Costi

1 Marca da bollo (In caso di presentazione della sola domanda per locazione alloggio) 16,00 Euro

2 Marche da bollo (In caso di presentazione di entrambe le domande, di locazione e contributo) 32,00 Euro

Vincoli

Coloro che hanno beneficiato del contributo integrativo per due periodi consecutivi non possono beneficiarne per un periodo immediatamente successivo. Tale disposizione non si applica ai nuclei familiari nei quali è presente:
- un componente con grado di invalidità accertata pari o superiore al 75% o con accertata difficoltà a svolgere gli atti quotidiani della vita o i compiti e le funzioni proprie dell'età
- almeno un componente ultrasessantacinquenne
- una situazione di grave difficoltà economica o sociale, valutata ed attestata dal servizio Welfare e Coesione Sociale secondo i criteri spiegati nella nota "Attestazione situazione difficoltà per contributo affitto 2021" alla sezione Documenti; per accedere a tale valutazione telefonare al numero 0461 884466 entro e non oltre il giorno 31 ottobre.

Il contributo all’affitto non può essere percepito cumulativamente alla quota b) del reddito di cittadinanza. In sede di domanda il richiedente deve quindi dichiarare se:
1) è beneficiario della componente b) del reddito/pensione di cittadinanza
2) non è beneficiario della componente b) del reddito/pensione di cittadinanza, in quanto non ha i requisiti per l’accesso o ha presentato domanda di reddito/pensione di cittadinanza ed è in attesa di riscontro
3) non ha presentato domanda, ma si impegna entro 3 mesi dalla data di presentazione della domanda di contributo integrativo, a pena di dichiarazione di inammissibilità della stessa, a presentare:
- richiesta di reddito/pensione di cittadinanza (presso Inps, patronato o poste)
- oppure dichiarazione attestante la mancanza dei requisiti per l’accesso (presso ufficio Casa).

Il mancato rispetto dell’impegno di cui al punto 3 determina la non ammissione del richiedente alla graduatoria del contributo integrativo.

Tempi e scadenze

Periodo per domanda di locazione alloggio e contributo integrativo

Valido dal 01/07/2021 al 30/11/2021
Dalle ore 9.00 di giovedì 1 luglio 2021 alle ore 24.00 di martedì 30 novembre 2021.

Casi particolari

 

  • Nel caso di separazione legale non omologata, ai fini dell’attestazione Icef edilizia pubblica anno 2021 va considerata anche la condizione economico-patrimoniale dell’altro coniuge
  • La titolarità, in capo al nucleo familiare e con riferimento al triennio precedente la domanda, di diritti di proprietà, usufrutto o abitazione su un alloggio idoneo determina l’inammissibilità della domanda, salvo ricorra uno dei casi di esclusione previsti dalla legge:
    - cessazione del titolo per esecuzione immobiliare
    - provvedimento giudiziale di assegnazione della casa coniugale di esclusiva proprietà del richiedente a favore dell’altro coniuge a seguito di procedimento di separazione legale
    - invalidità del richiedente (invalidità superiore al 75%) in relazione ad alloggi che distano più di 50 km dal luogo di residenza ed abbiano rendita non superiore a euro 400
    - presenza nel nucleo familiare di invalidi al 100% che richiedano continuità assistenziale, ove il luogo di cura disti più di 50 km dall’abitazione.

 

Contatti

Telefono:
0461 884053

Telefono:
0461 884046

Telefono:
0461884055

Email:
politicheabitative@comune.trento.it
Pec:
politicheabitative@pec.comune.trento.it

Contatti Ufficio Welfare e Coesione Sociale
 

Politiche abitative

Informazioni di contatto, servizi offerti e competenze
Ulteriori dettagli

Documenti
  • Avviso Politiche abitative
     
  • Attestazione situazione difficoltà per contributo affitto 21
    Informazioni utili per prendere appuntamento con il servizio Welfare e Coesione Sociale. L'appuntamento è finalizzato ad ottenere attestazione di situazione di grave difficoltà economica o sociale e successivamente poter richiedere il contributo integrativo al canone di locazione 2021. Per accedere a tale valutazione è necessario telefonare al numero 0461 884466 entro e non oltre il giorno 31 ottobre 2021.
Siti esterni
Ulteriori informazioni

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Casa
Ultimo aggiornamento: 22/07/2021 09:33.39