Richiesta autorizzazione o parere obbligatorio in materia di tutela del paesaggio

Autorizzazione paesaggistica e pareri obbligatori sulla qualità architettonica degli interventi

Permette di richiedere l'autorizzazione o il parere obbligatorio sulla qualità architettonica di un intervento edilizio alla Commissione per la Pianificazione territoriale del paesaggio (CPC)

Approfondimenti

Cos'è

L'autorizzazione paesaggistica e i pareri obbligatori sulla qualità architettonica degli interventi sono atti autonomi e preliminari al rilascio del permesso di costruire o agli altri titoli che legittimano l'intervento dal punto di vista urbanistico-edilizio.

L'autorizzazione paesaggistica è richiesta preliminarmente per eseguire opere che interessano specifici territori individuati dal Piano urbanistico provinciale (PUP) o specifici interventi edilizi.

Quando non è richiesta l'autorizzazione paesaggistica, per determinati interventi è obbligatorio acquisire un parere sulla qualità architettonica dei medesimi interventi.

Questo servizio permette di presentare la richiesta per il rilascio di:

  • autorizzazioni paesaggistiche della Commissione per la Pianificazione territoriale del paesaggio (CPC) per:
    • le aree di tutela ambientale individuate dal PUP
    • i beni ambientali di cui all'articolo 65 della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15
    • l'installazione della segnaletica sentieristica ed escursionistica e di quella sulla denominazione di percorsi storici e culturali e la posa di cippi o simboli commemorativi e di cartelli o di altri mezzi pubblicitari fuori dai centri abitati
    • i muri di sostegno e di contenimento superiori a tre metri di altezza nelle aree di tutela ambientale
    • tutti gli altri interventi nelle aree di tutela ambientale che non sono liberi ai sensi dell'articolo 64, comma 5 della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15
    • i piani attuativi, compresi i piani guida, che interessano zone anche parzialmente comprese in aree di tutela.odu
  • Pareri obbligatori sulla qualità architettonica della CPC per:
    • i piani attuativi, con esclusione dei piani guida previsti dall'articolo 50, comma 7 della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15
    • gli interventi di ristrutturazione edilizia per demolire e ricostruire e sulle varianti di progetto relative a tali interventi, fatta eccezione per quelle in corso d'opera (articolo 92, comma 3 della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15)
    • i progetti di opere pubbliche consistenti in interventi di nuova costruzione e ristrutturazione edilizia di edifici destinati a servizi e attrezzature pubbliche e, negli insediamenti storici, in interventi di generale sistemazione degli spazi pubblici
    • gli interventi autorizzati con la disciplina della deroga urbanistica e degli interventi di demolizione e ricostruzione disciplinati dall'articolo 106 della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15.

Per richiedere altri tipi di autorizzazioni paesaggistiche (come quelle di competenza del Sindaco) vedi i casi particolari

A chi si rivolge

Persone fisiche o giuridiche (cittadini o società) proprietarie degli immobili e in possesso di altro titolo idoneo.

Chi può fare domanda
  • Proprietario, comproprietario o richiedente in possesso di titolo idoneo
  • Professionista incaricato dal richiedente
Come si fa
  • Accedi al servizio online
  • Compila il modulo principale indicando:
    • il soggetto che sta eseguendo la compilazione del modulo:
      • Proprietario, comproprietario o richiedente in possesso di titolo idoneo
      • Professionista incaricato
    • i dati del richiedente
    • il tipo di istanza (domanda) che si sta facendo:
      • Autorizzazione paesaggistica
      • Variante ad autorizzazione paesaggistica
      • Parere preventivo all'autorizzazione paesaggistica
      • Parere obbligatorio sulla qualità architettonica
      • Parere per il recupero e riqualificazione urbana ed edilizia
      • Parere obbligatorio e vincolante sulla qualità architettonica
      • Parere vincolante per la ricostruzione filologica di manufatti distrutti
      • Altro tipo di istanza
    • la descrizione sommaria del lavoro e l'indicazione del tipo d'intervento che si intende compiere
    • la o le particelle edificiali o fondiarie coinvolte
    • il titolo idoneo alla presentazione della domanda
    • i dati del progettista incaricato
    • il domicilio digitale eletto (PEC) a cui inviare tutte le comunicazioni inerenti la pratica
    • gli estremi del bollo per la presentazione della pratica acquistato
  • compila i moduli secondari e allega la documentazione aggiuntiva in base a quanto indicato nel modulo principale
Non hai SPID né la CPS/CNS attivata?
Cosa serve

In base a quanto indicato nel modulo principale sarà necessario anche:

  • compilare una serie di moduli secondari (facendoli firmare dal soggetto indicato)
  • allegare una serie di documenti (eventualmente firmati dal soggetto indicato)

L'elenco completo dei moduli e degli allegati (con la possibilità di scaricarne i fac-simile) è disponibile nella pagina del servizio online. 

Si riportano qui per comodità i principali allegati tecnici  sempre necessari:

  • Corografia in scala 1:10000
  • Elaborati relativi ai vincoli e ai dati urbanistici e catastali
  • Documentazione fotografica relativa all'area di intervento
  • Relazione tecnica e paesaggistica
Vincoli

La presentazione può essere fatta solo tramite il servizio online
Deve essere già stata acquistata la marca da bollo di 16€ per la presentazione dell'istanza

Tempi e scadenze

60 Giorni massimi di attesa, dalla richiesta

Casi particolari

È necessario richiedere Autorizzazione paesaggistica del Sindaco nel caso di:

  • le recinzioni
  • i muri di sostegno e di contenimento fino a tre metri di altezza
  • le pavimentazioni stradali
  • gli interventi previsti dall'articolo 78, comma 2, lettere "b", "d", "g" della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15
  • gli interventi previsti dall'articolo 78, comma 2, lettera "h" della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15 quando sono realizzati in difformità rispetto ai criteri e alle tipologie approvati dalla sottocommissione della commissione provinciale per l'urbanistica e il paesaggio (CUP), facendo riferimento alle relazioni con il contesto, alle forme e ai materiali da utilizzare
  • gli interventi di manutenzione straordinaria previsti dall'articolo 78, comma 3, lettera "a" della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15 quando riguardano parti esterne dell'edificio, fermo restando quanto stabilito dall'articolo 78, comma 3, lettera "b" della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15
  • gli interventi previsti dall'articolo 78, comma 3, lettere "c", "d", "e", "i", "m" e, all'interno dei centri abitati, lettere "l" e "n" della Legge urbanistica provinciale del 04/08/2015, n. 15.

È necessario richiedere Autorizzazione paesaggistica Enti diversi nei seguenti casi:

  • sottocommissione della CUP per:
    • i lavori relativi ad aeroporti, linee ferroviarie, nuove strade statali e provinciali, cave e miniere superficiali, costruzione di dighe, impianti idroelettrici, discariche, piste da sci e relativi bacini d'innevamento, impianti a fune, posa di condotte principali non interrate per il trasporto di fluidi anche energetici, impianti eolici in qualunque parte del territorio provinciale
    • realizzare nuove linee elettriche o sostituire quelle esistenti di potenza superiore a 30.000 volt nelle aree non destinate specificatamente all'insediamento dagli strumenti di pianificazione
  • soprintendente dei beni architettonici per gli immobili vincolati (Codice dei beni culturali e Legge provinciale del 17/02/2003, n. 1)
  • conferenze dei servizi per gli interventi assoggettati ai procedimenti di valutazione d'impatto ambientale e autorizzazione unica territoriale.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Ambiente
Io sono: Imprenditore
Sezioni: Edilizia